venerdì 8 marzo 2013

NON C'E' GUSTO IN ITALIA AD ESSERE INTELLIGENTI.



Comunque mica facile farsi capire quando tocca fare i progressisti e i conservatori allo stesso tempo.


Eppure cos'altro potremmo fare?


Abbiamo da una parte quelli che ci vogliono tenere inchiodati alle degenerazioni del sistema (che fanno comodo a molti) e dall'altra quelli che vogliono distruggere quelle contraddizioni, distruggendo anche tutto quello che di buono questo sistema ha garantito.


In mezzo ci siamo noi, poveri riformisti, che proviamo a cantare e a portare la croce, mentre ci legnano da tutte le parti. Prova te a vincere in queste condizioni, se sei capace.


ps


Il titolo è una citazione di Freak Antoni.ed è stato pubblicato su Facebook  da MODERATAMENTE BERSANIANI

mercoledì 27 febbraio 2013

Vediamo come va a finire

"Avrò segnato undici volte canestri vincenti

sulla sirena, e altre diciassette volte a meno

di dieci secondi alla fine, ma nella mia

carriera ho sbagliato più di novemila tiri. Ho

perso quasi trecento partite. Trentasei volte

i miei compagni mi hanno affidato il  tiro

decisivo  e l'ho sbagliato. Nella vita ho

fallito molte volte. Ed è per questo che alla

fine ho vinto tutto."

Michael Jordan... Bersani. 

venerdì 22 febbraio 2013

lunedì 4 febbraio 2013

sabato 2 febbraio 2013

Finalmente arriva la proposta choc del centrodestra

I VECCHI PARTITI E IL NUOVO CHE AVANZA

Mario Monti : "I vecchi partiti non sono in grado di offrire una visione nuova negli interessi dei cittadini come noi della società civile" E, riferendosi rispettivamente a Pdl e Pd, aggiunge:
 "Uno fondato nel 1994, non vecchio ma neanche nuovo" e "l'altro fondato nel 1921", accomunando di fatto il Pd al Partito Comunista d'Italia, nato per l'appunto a Livorno il 21 gennaio 1921.

Caro  Professore,  a JFK è attribuito il seguente aforisma: "Buon Dio, tu che hai posto un limite all'intelligenza umana, perchè non ha posto un limite anche alla loro stupidità?" Senza offesa, ma credo che questo aforisma si adatti perfettamente anche ai Professori della Bocconi, ed alla loro ineffabile, presuntuosa stupidità.Vecchio il PD? Nato nel 1921? Ci dica, Professore... Quando è nato il Partito Fascista, col quale lei è in coalizione? Come dice, che non in coalizione lei è con FLI, non col Partito Fascista?Ha ragione. Ma vede, neanche Bersani è un rappresentante del Partito Comunista Italiano (a volte, ascoltano gente come lei, ho quasi un certo rammarico che Bersani non venga, senza vergogna, da quella storia...)                                                                                  Sa, Professore, mentre i suoi alleati negli anni quaranta erano alleati con l'imbianchino bavarese, i "komunisti" erano sulle montagne a combattere o figliocci della sua coalizione. E per consentire anche a lei, a 60 anni di distanza, di dire le sciocchezze che dice.                                                                                                                           Sa, dopo il PCI del 1921 i "komunisti" si sono prodotti nella resistenza, nella liberazione dell'Europa dai nazifascisti (dei cui figliocci lei è adesso alleato), ci sono stati i padri costituenti, lo strappo di Berlinguer, il PDS, la Bolognina, i DS, il Partito Democratico...                                                                                                                   Poi è arrivato lei. Cincinnato pentito, e populista peggio di Grillo e di Ingroia.                                                                                                                            Professore, ci faccia capire: i suoi alleati - i figliocci del DUX - sono nuovi? Quanto nuovi? Sono mica, a memoria, quelli del "ventennio"? (non il "ventennio" iniziato nel '94, ma quello iniziato 90 anni fa?).
Lei è "nuovo"? Quanto nuovo? Quello che si è fatto nominare commissario europeo da un venditore di saponette? E prima lo giudicava uno statista, pronto a liberalizzare il mondo, e lo votava (per sua ammissione), e adesso, solo adesso, scopre che è un venditore di saponette?
E Bersani è "vecchio"? Quanto vecchio? Anagraficamente, alquanto meno di lei, visto che lei fra qualche giorno festeggerà il 70mo compleanno, e a Bersani di anni ne ha 62. Per carità... non siamo fiscali... Ma lei non è vecchio solo di età. E' vecchio di comportamenti. E' un vecchio, esausto post-democristiano, improvvisamente afferrato da amore senile per le poltrone. Niente di più, niente di meno. Perchè solo uno colpito da questa malattia avrebbe potuto allearsi con Casini, Cesa, Fini, Bocchino e col desaparecido Montezemolo. Manca solo Giovanardi, poi ci siete tutti.
Si ravveda, Professore. E magari ci racconta quali riforme ha fatto, col suo grande spirito riformista e con una maggioranza parlamentare dell'80%, nei suoi 13 mesi (uno di governo, e 12 di galleggiamento). Grazie


Tafanus


Da : http://iltafano.typepad.com/