domenica 30 novembre 2008

Il Signor Giovanni e l’equivoco della Social Card

Quel mattino Giovanni si era svegliato , come sempre, di buon’ora. Battendo i denti per il freddo e maledicendo gli acciacchi dell’età, era corso davanti allo specchio per radersi. Si osservò con gli occhi ancora intrisi dal sonno . Certo l’aspetto non era dei migliori. Ma d’altronde , un po’ l’età, un po’ la vita grama da pensionato il segno lo lasciano.
Avrei bisogno di andare qualche giorno al mare – pensò- ma con 600 e rotti euro al mese di pensione , il mare lo vedo al cinema … e neanche quello perché il biglietto costa”. Accese ,come sempre, la radiolina posata sul mobiletto e tra una scarica e l’altra il piccolo locale fu invaso dalla parlata blesa di un noto politico. “ ...è uno stvumento che abbiamo penfato pev rifolvere il voftro pvoblema più impovtante… “- sopraggiunse una scarica elettrica e Giovanni si irritò subito. “Maledetta radiolina dovrei cambiare le pile – pensò - ma anche quelle costano e con questi chiari di luna devo farle durare più che posso.” La voce riprese ; “…è una soluzione fvutto della ricevca fatta da un’azienda leadev mondiale del settove e rappvefenta al meglio il fenfo dell’innovazione che quefto govevno poffiede e che vuole portave anche nelle voftre cave. “ Nuova scarica dalla radiolina , e poi : “… e che al mondo già altvi milioni di pevsone ufano da anni …” Nuova scarica elettrica – “…pevchè noi abbiamo a cuove i pvoblemi che vi affillano e vogliamo dave una rivposta concveta”
Accidenti , pensò con un sussulto il Giovanni, qui si parla di roba interessante. Fammi capire meglio cosa mi vogliono dare? Alzò al massimo il volume, ma nel farlo spostò leggermente la rotellina della frequenza . La voce del politico fu immediatamente sostituita da quella del conduttore di Radio Maria. Il Giovanni imprecò : ” Ma porca puzzola è mai possibile che questi rompicoglioni li trovi su tutte le cazzo di frequenze…” . Con calma riposizionò la rotellina e la parlata blesa riprese . “…per finive dico folo che savà gvatuita e la riconoscevete per il fuo claffico colove azzurro”
La voce dell’annunciatore si sovrappose a quella del politico ed il nostro amico Giovanni si trovò con la mano che impugnava il rasoio a mezz’aria e con un dubbio amletico: “ Di cosa cazzo stava parlando il Ministro? “ Sciacquò il rasoio e cercò di fare mente locale : “ Dunque , ha detto che serve per risolvere il mio problema più importante. Io di problemi ne ho parecchi, ma uno , in particolare, mi pesa più degli altri. Ha aggiunto che è una cosa che l’hanno fatta i ricercatori di una ditta leader mondiale del settore. Ho capito pure che sono già in tanti che la usano e che è azzurra e che me la regalano …”
A Giovanni improvvisamente si illuminarono gli occhi e tutto gli fu chiaro . “ Maria Teresa “- gridò alla moglie in cucina – “preparati che il Berlusconi ci dà il VIAGRA a gratis!”

6 commenti:

Anonimo ha detto...

Spiritosone l'autore del blog, ma anche se non condivido la carta, si può sapere perchè sti soldi che continuate a pretendere la sinistra non li ha dati? E illuminatemi con una risposta, su.

Anonimo ha detto...

Ti illumino subito, vai su Google , cerca: accordo Welfare Prodi , oppure accordo 23 luglio 2007 e leggi per bene.
Dopodichè se vuoi ne riparliamo...
E ricorda che se i pensionati con il minimo hanno una 14^ mensilità è grazie a quel poco che ha governato Prodi.

samie ha detto...

ehehehe...carina per davvero...e consolante sapere che anche all'età di giovanni certe velleità non spariscono!

Anonimo ha detto...

Sei un grande, e pensa che c'è ancora gente che tente di difendere le malpensate idee di questo governo di ciarlatani.

Anonimo ha detto...

Si e c'è ancora gente che tenta di difendere l'indulto e le tasse della finanziaria Prodi. Ora invece si dice che le tasse sono troppo alte.

carlamag ha detto...

...e ci sono ancora dei trogloditi che non sanno che la legge sull'indulto
(porcata che non piace ne ai comunisti ne ai fascisti)
l'ha votata, sfregandosi le mani e sbavando per la goduria, anche la destra...(e Ricucci ringrazia, tanto per stare su cosucce recenti)

la testa ...la testa...
chi non ce l'ha, non la può usar...